“Se lo immagini poi diventa vero…”

[Manuela Mazzi recensisce Storia di due donne e di uno specchio] «- Perché non provi a immaginarlo? - Perché se lo immagino poi diventa reale» È questa una delle citazioni, secondo me, più rappresentative del libro che ho appena finito di leggere. Uh! Quante cose avrei da dire sul nuovo romanzo di Edoardo Zambelli intitolato «Storia... Continue Reading →

“Com’è trascorsa la notte” di Filippo Tuena

[Questa recensione è apparsa su Nazione Indiana] Filippo Tuena, Com’è trascorsa la notte, Il Saggiatore, 2017, 232 pagine Mia adorata, la prima cosa che vorrei tu facessi per condividere questa specie di sogno nel quale mi trovo immerso è figurarti un palazzo lussuosissimo, ricco di saloni e gallerie, torri e terrazzi, giardini e fontane, scalinate... Continue Reading →

Due passi nella materia oscura

[Franco Foschi recensisce Storia di due donne e di uno specchio su Vibrisse, bollettino di letture e scritture a cura di Giulio Mozzi] Chi, come il sottoscritto, legge narrativa con passione e attenzione da più di quarant’anni, sa che grossomodo la letteratura sceglie due grandi linee, per narrare storie: quella più realistica, sequenziale, dove invariabilmente 1+1... Continue Reading →

“Tomàs” di Andrea Appetito

[Questa recensione è apparsa su Nazione Indiana] Andrea Appetito, Tomàs, Effigie, 2017, 170 pagine Mi sedetti sotto una grossa trave e chiamai di nuovo Tomàs. Gli gridavo di entrare. Tanto non avrebbe visto niente. Il cielo era diventato così buio. Ma Tomàs non rispondeva. Allora uscii e vidi che era andato via. Al suo posto... Continue Reading →

“Un romanzo che ha tutte le caratteristiche per diventare un classico”

[Questo articolo è apparso nel lit-blog Vibrisse due settimane prima dell'uscita dell'Antagonista]. di Giulio Mozzi Attorno al 22 settembre (ma in qualche libreria anche un po’ prima) arriverà nelle librerie un romanzo veramente importante. Si tratta dell’esordio di Edoardo Zambelli – trentenne tranese, oggi residente a Cassino, curiosamente nato a Città del Messico – e s’intitola L’antagonista (lo so, s’intitolava così... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑